Insegno Sos…

VAN GOGH – La stanza dell’artista ad Arles
 

 

 

"Mi è venuta una nuova idea ed ecco l’abbozzo che ne ho fatto…Questa volta si tratta semplicemente della mia camera da letto, solo che qui il colore deve fare tutto, e accentuando, così semplificato, lo stile degli oggetti, dovrà suggerire il riposo, o il sonno in generale. In una parola, guardare il quadro dovrebbe riposare la mente, o meglio la fantasia. 
Le pareti sono viola pallido. Il pavimento è di mattonelle rosse. Il legno del letto e delle sedie ha il tono giallo del burro fresco, le lenzuola e i guanciali sono di un verde limone molto chiaro. La coperta è scarlatta. La finestra verde. La toeletta arancione, la bacinella arancione. Le porte lilla.
Ecco tutto. Non c’è niente nella camera dalle imposte chiuse. Le ampie linee dei mobili devono anch’esse esprimere un riposo inviolabile. Ritratti alle paret, uno specchio, un asciugamano e qualche vestito.
La cornice, non essendovi bianco nel quadro, sarà bianca. Questo per compensarmi del forzato lavoro. Ci lavorerò attorno ancora tutto il giorno, ma vedi come la concezione è semplice. Le ombre e i riflessi eliminati, tutto è dipinto a tratti liberi e piatti, come le stampe giapponesi…"
(Lettera che Van Gogh scrisse al fratello nel 1889  da Arles)

Rileggendo il testo e osservando attentamente l’immagine rispondere alle seguenti domande:

  1. Quali colori ha utilizzato in prevalenza l’artista? Si tratta di colori caldi o freddi? Chiari o scuri? Accesi o spenti?
  2.  Cosa suggeriscono secondo te questi colori?
  3. Perchè la cornice dev’essere bianca?
  4. L’arredamento della stanza è essenziale o sovrabbondante?
  5. Secondo te l’autore è riuscito a rendere attraverso il dipinto le sensazioni che voleva trasmettere? Useresti gli stessi colori o altri per trasmettere queste sensazioni?

Scrivi una lettera a un amico e descrivi la tua stanza, elencando gli oggetti che vi si trovano e focalizzando l’attenzione sui colori degli oggetti e sulle sensazioni che trasmettono.
(L’attività proposta è ripresa dal testo della Erickson, Arricchimento lessicale, di Irene Veronesi e Elisabetta Zambelli, pp.34-35)

 

Annunci

Commenti su: "LA STANZA DI VINCENT VAN GOGH" (10)

  1. IL MIO COMMENTO???………………VGL    LA    D’ORAZIO
    E ANKEEEEEEE………L’ALTRA PROF…….SN SYMPAAAAA….TTT E 2!!!

  2. IL MIO COMMENTO???………………VGL    LA    D’ORAZIO
    E ANKEEEEEEE………L’ALTRA PROF…….SN SYMPAAAAA….TTT E 2!!!

  3. utente anonimo ha detto:

    ma va bn ankeeeeeeeeeee:COSI

  4. utente anonimo ha detto:

    ma va bn ankeeeeeeeeeee:COSI

  5. Ti linko un approfondimento sul blog: che cos’è e quali sono le sue potenzialità.
    Guarda il contenuto.

  6. Ti linko un approfondimento sul blog: che cos’è e quali sono le sue potenzialità.
    Guarda il contenuto.

  7. utente anonimo ha detto:

    la mia stanza è tutta rossa…quando entri ti ritrovi di frone alle finestre ke portano al balcone…a destra c’è il mio letto con il piumino di colore bianco soffice come la neve appena caduta…..e vicino c’è il mio comodinoè di legno dove c’è la mia lampada  ke illumina il mio rifuggio anke la notte….la mia stanza x me è il mio rifuggio segreto dove mi posso nascondere e fare quello ke voglio senza ke nessuno mi giudichi….. in generale con il colore ke ha mi manda delle sensazioni profonde come se mi conoscesse da sempre, anke se non ho deciso io il colore….
    le mie tende mi nascondono e mi isolano da tutto il mondo….vorrei rimanerci x tutto il tempo…questa è la mia stanza MARTINA D’URBANO

  8. utente anonimo ha detto:

    la mia stanza è tutta rossa…quando entri ti ritrovi di frone alle finestre ke portano al balcone…a destra c’è il mio letto con il piumino di colore bianco soffice come la neve appena caduta…..e vicino c’è il mio comodinoè di legno dove c’è la mia lampada  ke illumina il mio rifuggio anke la notte….la mia stanza x me è il mio rifuggio segreto dove mi posso nascondere e fare quello ke voglio senza ke nessuno mi giudichi….. in generale con il colore ke ha mi manda delle sensazioni profonde come se mi conoscesse da sempre, anke se non ho deciso io il colore….
    le mie tende mi nascondono e mi isolano da tutto il mondo….vorrei rimanerci x tutto il tempo…questa è la mia stanza MARTINA D’URBANO

  9. brava Martina! C' è un errore di doppia… prova a trovarlo.

  10. brava Martina! C' è un errore di doppia… prova a trovarlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: